JULEN JON GUERRERO

Le novità non sono mai finite per noi del “Nostro Calcio”.

Se è vero che siamo dei nostalgici e che il calcio del passato ci affascina tantissimo non smettiamo però di guardare partite di calcio da ogni parte del mondo.

In giro per questi campionati, soprattutto in quelli considerati “minori”, ci siamo imbattuti spesso in calciatori più o meno conosciuti, giovani ma non solo, che potrebbero fare al caso di diverse società italiane, non solo di Serie A ma anche della serie cadetta.

Come già fatto la settimana scorsa vi proporremo i nostri “CONSIGLI PER GLI ACQUISTI” specificando chiaramente sia il valore dei calciatori da noi indicati sia i potenziali acquirenti.

Cosa importantissima: LA VOSTRA OPINIONE amici del Blog.

Commenti, giudizi, domande … tutto quello che può servire a conoscere meglio insieme anche questo aspetto del Nostro Calcio.

Si parte!!!

NOME JULEN JON GUERRERO
NAZIONALITA’ SPAGNA (Bilbao – Paesi Baschi)  
DATA DI NASCITA14/04/2004
SQUADRA DI APPARTENENZAREAL MADRID (Spa)
SCADENZA CONTRATTO???
VALORE DI MERCATO???
RUOLOMEZZAPUNTA (preferito) “FALSO NUEVE” (alternativa)
STORIA E CARATTERISTICHEFiglio della bandiera dell’Athletic Bilbao Julen Guerrero, Jon è un ragazzo longilineo (187 cm), mancino di piede, dotato di grande eleganza nei movimenti e di una eccellente tecnica di base. Ha ereditato dal padre anche la grande capacità di inserirsi in area con grande tempismo il che gli permette di trovare spesso la via della rete. E’ Nazionale Under-18 della Spagna (6 reti in 9 partite) e dalla prossima stagione sarà aggregato al Castilla, la seconda squadra del Real Madrid, allenata da Raul, l’ex attaccante delle Merengues.
PUNTI DI FORZAAldilà delle doti tecniche si parla di lui come di un ragazzo umilissimo e con grande voglia di apprendere. In campo non lesina di dare una mano in ripiegamento e in pressing ma il suo sinistro educatissimo, la visione di gioco e la capacità di smarcamento in area sono sicuramente le sue peculiarità principali
LACUNEFisicamente è ancora da irrobustire e vista l’altezza necessita di migliorare nel gioco aereo. Non sarà facile strapparlo al Real, ma va sicuramente seguito con grande interesse … anche se chi scrive si augura presto di vederlo in campo con la maglia “zurigorri” (biancorossa) dell’Athletic Club.
CONSIGLIATO A:Detto che per almeno un anno sarà impossibile prelevarlo al Real un prestito in una squadra importante di medio/alta classifica potrebbe essere per lui il trampolino di lancio
VALUTAZIONE ATTUALE:80/100
VALUTAZIONE POTENZIALE:92/100

About Author /

Remo Gandolfi è nato e vive a Parma. Ha un patentino di allenatore messo in qualche ripostiglio a prendere polvere, ama il calcio, il ciclismo, la musica rock, la storia contemporanea, l’Argentina, tutti i piatti con il tartufo e la Guinness. E sull'amato pallone la pensa esattamente come Angel Cappa, figura romantica del calcio argentino: “Non si può ridurre il calcio solo al risultato, come non si può ridurre l’amore solo all'orgasmo”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search