Athletic vs Osasuna

E’ la stagione 2004-2005. Sabato 22 gennaio. Al San Mames l’Athletic ospita l’Osasuna per uno dei tanti derby baschi. Per i “Leones” non sono stagioni particolarmente brillanti ma è proprio nelle stagioni tribolate che la vicinanza del popolo “zurigorri” si fa sentire di più.

Per entrambe le squadre ci sono posizioni tranquille di metà classifica ma i posti per l’Europa non sono ancora troppo distanti.

Nelle file dell’Athletic manca il bomber Ismael Urzaiz ma al suo posto c’è un altro giovanissimo ariete che si sta facendo largo a suon di reti e di buone prestazioni. Si chiama Fernando Llorente. Poi c’è il geniale mancino Fran Yeste, la guizzante ala Joseba Etxeberria mentre per Julen Guerrero, l’idolo incontrastato per anni della tifoseria del San Mames c’è, come accade sempre più spesso, solo un posto in panchina. Nell’Osasuna ci sono giocatori di grande bravura come il regista Francisco Puñal, il mediano uruguagio Pablo Garcia e l’attaccante camerunense Pierre Webò.

… altra partita entrata nella leggenda della Liga … soprattutto per quanto accadde nell’ultima mezzora di gioco.

Allacciate le cinture e godetevi 13 minuti di grande calcio.

About Author /

Remo Gandolfi è nato e vive a Parma. Ha un patentino di allenatore messo in qualche ripostiglio a prendere polvere, ama il calcio, il ciclismo, la musica rock, la storia contemporanea, l’Argentina, tutti i piatti con il tartufo e la Guinness. E sull'amato pallone la pensa esattamente come Angel Cappa, figura romantica del calcio argentino: “Non si può ridurre il calcio solo al risultato, come non si può ridurre l’amore solo all'orgasmo”.

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search