Robin Friday è il “mavericks” per eccellenza del calcio inglese.

Un giocatore completamente fuori dagli schemi con una storia personale incredibile e un talento calcistico davvero con pochi eguali in quei “favolosi anni ‘70” del calcio britannico.

Pur non avendo mai giocato in First Division e avere di fatto lasciato il calcio a soli 25 anni, è riuscito a diventare il giocatore di culto nella storia del Reading e del Cardiff, le due squadre professionistiche in cui ha militato.

Su di lui ci sono davvero decine di aneddoti oltre ad un libro bellissimo “The greatest footballer you never saw” scritto anche con la collaborazione del bassista degli OASIS Steve McGuigan.

È il 31 marzo 1976 e ad Elm Park si gioca probabilmente il match decisivo nella corsa alla promozione di Division 3. Di fronte al Reading, 4° in classifica c’è il Tranmere Rovers che è un gradino sopra i “Royals”.

Vista l’importanza del match, viene mandato addirittura l’arbitro internazionale Clive Thomas, probabilmente il miglior fischietto inglese dell’epoca.

La partita è già sul 2 a 0 per il Reading quando Gary Peters, il terzino destro del Reading dalla difesa lancia un lungo pallone in diagonale, sulla sinistra, verso Robin Friday.

Friday salta a stoppare la palla di petto e, appena rimette i piedi a terra, si lancia in una rovesciata volante.

Siamo a 30 metri dalla porta. Il pallone si infila sotto l’incrocio dei pali della porta del Tranmere.

Ci sono un paio di secondi di assoluto silenzio, dettati dall’incredulità di compagni, avversari e spettatori. Poi un boato. Perfino l’arbitro Thomas si porta le mani alla testa in un gesto di assoluta incredulità.

«Non ho mai visto un goal più bello in vita mia. Eppure ho visto segnare dal vivo Pelé, Cruyff e Best» racconterà in seguito Thomas.

A fine partita andrà addirittura a fare i complimenti a Friday. «Complimenti, figliolo; è il goal più bello che io abbia mai visto»gli dirà ammirato.

Solita, meravigliosa risposta di Friday: «Beh,  dovrebbe venire da queste parti un po’ più spesso. Io gol così li faccio tutti i sabati».

Robin Friday è una delle 27 biografie di http://www.urbone.eu/obchod/mavericks-cult-heroes-del-calcio-britannico

Avatar
Remo Gandolfi

Remo Gandolfi è nato e vive a Parma. Ha un patentino di allenatore messo in qualche ripostiglio a prendere polvere, ama il calcio, il ciclismo, la musica rock, la storia contemporanea, l’Argentina, tutti i piatti con il tartufo e la Guinness. E sull'amato pallone la pensa esattamente come Angel Cappa, figura romantica del calcio argentino: “Non si può ridurre il calcio solo al risultato, come non si può ridurre l’amore solo all'orgasmo”.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.