V per Vicenza

10.66

Category:

Descrizione

Estate/Autunno 1997. Un bambino, Tommy, davanti alla tv, il giovedì sera, per vedere la Coppa delle Coppe. E’ tifoso del Milan, ma i rossoneri non sono in Europa e c’è un’altra squadra che lo sta conquistando: il Vicenza di Francesco Guidolin, fresco vincitore della Coppa Italia. E, insieme al papà juventino e al fratellone interista, incita, urla e tifa seduto sul divano, urlando alla tv da dove escono le voci di Piccinini, Mazzocchi, Civoli e De Sisti, per dare la carica a Zauli, Ambrosetti, il giovane Ambrosini, il folle Otero e  l’idolo Luiso.

Legia Varsavia, Shakhtar, Roda  e Chelsea le avversarie. Per un bambino che vede e ci narra le avventure biancorosse coi suoi occhi, c’è una squadra che 24 anni dopo si racconta. La moquette negli spogliatoi di Donetsk, gli scontri tra un cuoco veneto e una cuoca polacca a Varsavia, il freddo negli spogliatoi, le partite da preparare, i brividi di uno stadio riempito dalla passione di una città per i propri ragazzi. I laccetti di Ambrosetti, la maglia di Superman di Viviani, le rovesciate di Luiso, i segreti di Guidolin, il contratto in bianco di Di Carlo, la crescita di Ambrosini, la classe del provinciale Zauli e quella del rivale Zola. Si raccontano tutti, in V per Vicenza. Svelando i segreti della squadra che ha conquistato Tommy. E tutti quanti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “V per Vicenza”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Start typing and press Enter to search