GARY SHAW

Chi dice che i sogni non si realizzano? Quando sono entrato nelle giovanili dell’Aston Villa avevo un sogno: esordire in prima squadra per il Club che ho sempre amato e per il quale facevo il tifo fin da bambino. Il 1° settembre del 1979, a diciotto anni, questo sogno si è realizzato. In una partita…

Read More

JOHANN CRUYFF e il calcio

Credo che ci siano pochi dubbi sul fatto che Johann Cruyff sia stato uno dei più grandi rivoluzionari della storia del calcio. In campo prima e su una panchina in seguito. Persona acuta, di un’intelligenza decisamente sopra la media … e sicuramente con una grande autostima ! Ricordiamo alcune delle sue più famose “iconiche” frasi.…

Read More

JOHN ROBERTSON

Gli devo ogni cosa. Da quando è arrivato lui è cambiato tutto. Per il Club e per il sottoscritto. Eravamo nelle parti basse della classifica della Seconda Divisione inglese. E con la brutta sensazione che il fondo non l’avevamo ancora toccato. Io facevo dentro e fuori dal team e quando giocavo lo facevo fuori posizione.…

Read More

LEIVINHA, IRIBAR e un gol nella leggenda

Quando si parla di grandi giocatori brasiliani raramente salta fuori il suo nome. E è non solo un peccato … è un’autentica ingiustizia. Joao Leiva Campo Filho “Leivinha” è stato uno dei più grandi calciatori brasiliani del 20mo secolo. Purtroppo una carriera costellata di gravi infortuni e chiusa tristemente a 29 anni di età non…

Read More

ROBERT PROSINECKI

Da quelle parti se ne parla ancora oggi. «Io ero sugli spalti in quella stagione. L’ho visto giocare con la nostra maglia blu, ubriacare con il suo dribbling decine e decine di avversari, servire assist “a nastro” a calciatori che capivano una volta su cinque le sue intenzioni. Io l’ho visto calciare punizioni e calci…

Read More

CYRILLE REGIS

Non è stato affatto facile. A quei tempi se eri un “colored”, come si diceva allora, eri un facile bersaglio per i tanti idioti che frequentavano gli stadi inglesi alla fine degli anni ’70. Insulti di ogni tipo, dal verso ripetuto della scimmia fino al lancio di noccioline o banane. Allora era di moda urlare…

Read More

DES O’CONNOR e una scelta tutto sommato semplice

Des O’Connor è stato un grande attore, cantante e presentatore inglese. Scomparso poche settimane fa è stato uno dei protagonisti della scena musicale, teatrale e televisiva inglese per oltre mezzo secolo. In gioventù era una promettente ala destra nelle file del Northampton e alternava la sua passione per recitazione e canto con quella per il…

Read More

Segunda Parte: MENOTTI ENTRENADOR

tradotto da FERNANDO JORGE MERINDOL Menotti permanece dos temporadas en Newell’s como asistente de Juárez. Sus grandes dotes como organizador del juego, su capacidad de valorizar jugadores, especialmente los más jóvenes, y su innegable carisma empiezan inevitablemente a circular en el ambiente futbolístico. Y así en 1972 llega la propuesta de Huracán que lo quiere…

Read More

TONY ADAMS: Le Guinness e una cintura di sicurezza

E’ il 6 maggio del 1990. L’Arsenal ha appena chiuso una stagione deludente, con un 4° posto non all’altezza delle aspettative. I calciatori sono attesi all’aeroporto di Heathrow per il classico tour di fine stagione che li porterà nel Sud Est Asiatico. Tony Adams, fra la sorpresa di molti osservatori, non è entrato nei 22…

Read More

CESAR MENOTTI: El Maestro del futbol argentino

Tradotto da FERNANDO JORGE MERINDOL Primera parte: Menotti jugadorEs imposible encontrar un entrenador más emblemático, polémico y carismático en la historia del fútbol argentino.Aparte el hecho de haber entrado por derecho propio en la historia como el primer “Mister” capaz de llevar a la Selección Argentina a la cima del mundo, toda su carrera, como…

Read More

ZIZINHO e il talento precoce

Zizinho è stato uno dei più grandi calciatori brasiliani della storia. Con una caratteristica particolare: era l’idolo assoluto di un certo Edson Arantes do Nascimento. A seguire un piccolo aneddoto che riguarda i suoi inizi di calciatore. Zizinho perse il padre quando aveva solo 7 anni. La madre decise allora di trasferirsi a Niteroi, una…

Read More

IL NONNO RACCONTA: “Il mio Bayern Monaco”

Gunther ha undici anni. Sta camminando insieme al nonno materno Wilhelm. Ha un sorriso che va da un orecchio all’altro. Per due motivi, strettamente collegati tra di loro. Insieme si stanno recando alla Gelateria Garda, la preferita di Gunther. Succede ogni volta che il Bayern di Monaco vince. E’ ormai un rito e sarà così…

Read More

GUNTER NETZER e il denaro

Gunter Netzer è stato uno dei calciatori di maggior talento della storia del calcio tedesco. Ma era assai diverso dall’idea del calciatore tedesco classico che abbiamo un po’ tutti. Serio, efficiente, professionale e mai sopra le righe. Era invece uno “spirito libero”, che amava la vita notturna, le auto di prestigio e frequentare il jet…

Read More

John Barnes, il 10 e 1⁄2 che stava per impattare Maradona

«…la va a tocar para Diego, ahí la tiene Maradona, lo marcan dos, pisa la pelota Maradona, arranca por la derecha el genio del fútbol mundial, y deja el tercero y va a tocar para Burruchaga… ¡Siempre Maradona! ¡Genio! ¡Genio! ¡Genio! ta-ta-ta-ta-ta-ta… Goooooool…Gooooool… ¡Quiero llorar! ¡Dios Santo, viva el fútbol! ¡Golaaaaaaazooooooo! ¡Diegooooooool! ¡Maradona! Es para…

Read More

BRYAN ROBSON: un capitano di poche parole

Agli Europei in Germania del 1988 per la Nazionale inglese fu un autentico disastro. Tre partite e tre sconfitte contro Eire, Olanda e URSS. E’ Gary Lineker che anni dopo racconta questo curioso aneddoto, tenuto, per vari motivi, “segreto” per molti anni. “Eravamo in un pub con tutta la squadra a leccarci le ferite per…

Read More

Il nostro calcio

Eccoci qui cari lettori ad augurarvi il nostro primo sereno Natale. Noi de ilnostrocalcio.it, nonostante lo “strano” periodo che stiamo vivendo, abbiamo tentato di allietarvi raccontando quello che è il nostro calcio con aneddoti e storie a volte vissute in prima persona, a volte attraverso i vari protagonisti e a volte raccogliendo informazioni, documentazione e…

Read More

Austria-Perù: La furbata di Berlino 1936

The crafty Berlin decision, vale a dire La furbata di Berlino. Oppure, per altri, “Il più scandaloso incidente nella storia del calcio internazionale”, Se è vero che il luogo è intuibile, Berlino, e che posso ricavare il quando, nondimeno quel che successe invece è molto, molto meno lineare e difficile da estrapolare senza prendere una…

Read More

CHARLIE NICHOLAS e la teoria della vita di Sick Boy

Charlie Nicholas è stata una delle più grande promesse non mantenute del calcio scozzese. Calciatore dal talento immenso, dotato di tecnica, dribbling e grandi capacità realizzative. Dopo due stagioni straordinarie al Celtic le più grandi squadre inglesi dell’epoca gli danno la caccia, Liverpool compreso. Charlie sceglie l’Arsenal. Forse non per la squadra in sé, obiettivamente…

Read More

PAULO CESAR LIMA “CAJU”: Talento e ribellione

Quando ho iniziato la mia battaglia contro la discriminazione razziale che da sempre subisce la gente di colore qui in Brasile tutti hanno iniziato a guardarmi come si guarda un matto. “Ma chi te lo fa fare ? Sei uno dei calciatori più forti del Brasile intero, hai appartamenti in proprietà e tanti soldi sul…

Read More

LA “GARRA CHARRUA” e un “morto” goleador

Qualche giorno fa vi abbiamo raccontato un episodio relativo alla famosa e celebrata “Garra Charrùa” ovvero quella caratteristica che secondo molti (Lele Adani su tutti) rende così speciali i calciatori uruguaiani. Quello che vi andiamo a raccontare però batte di gran lunga tutti gli altri aneddoti relativi all’indomito carattere dei giocatori della “Celeste”. Siamo ai…

Read More

STILIYAN PETROV e la vittoria più importante

“Pensavo davvero che il più fosse fatto. Che i momenti duri, e ce ne sono stati tanti, fossero ormai alle spalle. Che ora sarebbe stato tutto in discesa. Pensavo davvero che il destino me lo dovesse dopo tutto quello che avevo dovuto sopportare il mio primo anno a Glasgow. Quando mi arrivò la chiamata del…

Read More

DEAN ASHTON e un vizio che non si perde

Per anni su Dean Ashton si sono riversate le speranze di tanti tifosi inglesi che vedevano in lui il nuovo Alan  Shearer. Giocatore nel più classico stile del numero 9 britannico per struttura fisica e bravura in acrobazia ma con una caratteristica in più: Dean Ashton aveva una tecnica eccellente. Purtroppo un grave infortunio occorsogli…

Read More

ADRIANO CAPRA – L’intervista

Un calciatore con un grande e lungo percorso nel calcio professionistico e che ha legato la sua carriera a due momenti ben precisi: la strepitosa annata con il Taranto che fino al febbraio 1978 pareva destinata a chiudersi con una miracolosa quanto meritata promozione in Serie A … prima che un tragico incidente si portasse…

Read More

ITALIA v PERU’ e un arbitro un po’ troppo “allegro”

Che l’alcol sia parte integrante della storia di tanti calciatori è un dato di fatto appurato. La lista è infinita e più o meno tutti conoscono le vicissitudini grandi campioni come i britannici George Best, Paul Gascoigne, Tony Adams, del brasiliano Adriano, dell’argentino Ariel Ortega o del tedesco Gerd Muller. Diverso quando invece questo “problemino”…

Read More

MALCOLM MACDONALD, un esordio da sogno e un risveglio da incubo

Malcolm Madonald è stato uno dei più grandi centravanti inglesi del dopoguerra. Attaccante potente, velocissimo e forte in acrobazia. Al Newcastle giocò probabilmente il miglior calcio della sua carriera anche se le sue prime due stagioni all’Arsenal, che lo acquistò nel 1976 per la notevole somma di 333.333 mila sterline, furono di ottimo livello prima…

Read More

OBDULIO JACINTO VARELA: “So quello che devo fare”

“Ho fatto semplicemente quello che dovevo fare. Quello che un capitano deve fare in queste circostanze. Prendersi cura dei suoi compagni e pensare alla squadra. Ho corso più forte che potevo per raccogliere io stesso quel pallone  che aveva appena finito la sua corsa nella nostra porta. Il gol de vantaggio del Brasile. Ho preso…

Read More

CARLOS BILARDO e una decisione estrema

Prima di diventare l’allenatore che portò la Nazionale Argentina sul tetto del mondo calcistico nel 1986 Carlos Bilardo fu l’allenatore della Nazionale della Colombia nei primi anni ’80. Il suo obiettivo era quello di qualificare la nazionale colombiana per i Mondiali di Spagna del 1982. Obiettivo che Bilardo fallì. La delusione fu talmente grande che…

Read More

LEIVINHA: Il “Principe” dei Colchoneros

“L’unica certezza è che finora non siamo stati neanche lontanamente all’altezza delle aspettative. Due pareggi, entrambi senza reti ed entrambi tutt’altro che esaltanti. Non sono certo i risultati che ci si attendono dalla squadra Campione del Mondo ! … ancora meno quando la squadra in questione è il BRASILE. Quel Brasile che solo 4 anni…

Read More

Il BRASILE e il colore bianco

Una cosa è certa: Il Brasile che nel 2019 disputò la Copa America in tenuta bianca fece un grande sforzo di coraggio per cercare di dimenticare una ferita che a distanza di 70 anni non si è ancora completamente rimarginata. Fu di quel colore che erano le maglie dei giocatori brasiliani nel famoso “Maracanazo”, ovvero…

Read More

MARCELO BIELSA : “Newell’s carajo !!!” La favola del “Loco” e dei “Leprosos”

E’ il 26 febbraio del 1992. Il Newell’s  Old Boys di Marcelo Bielsa sta per iniziare il suo percorso nella Copa Libertadores per la quale si è guadagnata l’accesso vincendo la “Primera Division” argentina nel luglio precedente battendo in finale il Boca Juniors. Risultato ottenuto alla sua prima stagione da allenatore della “Lepra”, i “lebbrosi”…

Read More

La “GARRA CHARRUA” e una gamba rotta

Uno dei termini “calcistici” diventati più famosi negli ultimi anni è quello della “Garra Charrua” ovvero di quella caratteristica che ha contraddistinto e continua contraddistinguere i calciatori di un piccolo-grande Paese dell’America Latina: l’Uruguay. Detto che i “Charrùa” erano un popolo di indios precolombiani che si erano stabiliti sulle sponde del Rio della Plata, il…

Read More

DAVID KIPIANI: L’eroe dimenticato

13 maggio 1981. Il giorno che ogni singolo abitante della Georgia e di Tbilisi in particolare, ricorda alla perfezione. Essere nati dopo quel giorno in Georgia, e a Tbilisi in particolare, è considerata poco meno di una disgrazia. “Tu mica c’eri nel maggio del 1981!” è la frase più ricorrente verso tutte le generazioni successive.…

Read More

ZLATAN IBRAHIMOVIC e la modestia

Se si parla di “ego” e di autostima crediamo che in un eventuale campionato del mondo Zlatan Ibrahimovic avrebbe grandi possibilità di primeggiare. Ecco alcuni esempi: “Quello che John Carew (attaccante norvegese che qualche giornalista aveva incautamente paragonato ad Ibra) sa fare con un pallone io lo so fare con un arancia”. “Una cosa è…

Read More

ARDILES, VILLA e la reputazione

Al loro arrivo in Inghilterra nelle file del Totthenam Osvaldo Ardiles e Ricardo Villa non trovano esattamente un ambiente facile. Vengono visti da molti avversari come delle “star” (sono campioni del Mondo in carica con l’Argentina) magari un po’ viziate e arrivate in Inghilterra solo per motivi economici. Si sbagliano clamorosamente. Ossie Ardiles è uno…

Read More

Ho visto Marco Van Basten

Non ho visto Diego Armando Maradona. O meglio “non ho visto Diego Armando Maradona”, con le virgolette. La prima immagine che fa a spallate tra i ricordi è quella del 1994, con il suo urlo in faccia alla telecamera, dopo il gol contro la Grecia nel Mondiale a stelle e strisce. Ero troppo piccolo per…

Read More

TOMMY SMITH, PELE’ e quelli “duri” davvero !

“Quando giocai per la prima volta contro Pelè avevo 32 anni. Pelè ne aveva 37. Dissi a me stesso che ero fortunato ad incontrarlo così in là con gli anni in quanto avevo sentito meraviglie su di lui in passato. Quanto mi sbagliavo. Non riuscivo neppure ad arrivargli vicino. Avevo giocato contro George Best diverse…

Read More

GEORGI ASPARUHOV: Una leggenda per pochi

Se chiedete a qualunque appassionato di calcio a tutte le latitudini di citarvi il più forte calciatore bulgaro di tutti i tempi la risposta sarà univoca: Hristo Stoichov. Pallone d’oro e calciatore fantastico che giocò a livelli sublimi con il Barcellona e con la sua Nazionale, contribuendo in maniera determinante a portarla tra le prime…

Read More

TOMMY SMITH, DUNCAN MCKENZIE e una MINI-MINOR

Di Tommy Smith vi abbiamo già raccontato e chi ha un minimo di confidenza con il calcio inglese del passato oppure ha letto “Mavericks and Cult Heroes del calcio britannico” a cui è dedicato un capitolo, sa che il difensore del Liverpool è stato uno dei calciatori più”duri” della storia del calcio, non solo inglese.…

Read More

Genio Matto in ungherese si dice LAJOS DETARI

In queste righe si parlerò di numeri 10 del calcio (è da poco morto D10S) e di geni, intesi in senso lato.“Ho giocato con tre geni”, diceva Massimo Mauro, riferendosi a Zico, Platini e Maradona. Ma se parliamo di geni in genetica, spesso siamo alla ricerca di qualche gene alieno. Il nostro Enrico Fermi chiese:…

Read More

ALBERTO MICHELOTTI e LA SUDDITANZA PSICOLOGICA

Alberto Michelotti è stato uno dei più grandi arbitri italiani di tutti i tempi. Carattere volitivo e determinato trasmessole da mamma Elsa e da nonna  Marietta e forgiato nel quartiere più autentico e vero di Parma: L’Oltretorrente, dove Alberto è nato e cresciuto. Un quartiere povero, ma forte e generoso. Fu qui che pochi anni…

Read More

LEE SHARPE: Troppa voglia di vita

Adesso potrei, e forse dovrei, essere nel miglior momento della mia carriera. Quello in cui hai accumulato sufficiente esperienza per imparare a gestire qualunque situazione ti si presenti in partita e, al tempo stesso, hai ancora la prestanza fisica per giocare senza alcuna fatica ai massimi livelli. Invece io, a 31 anni, non ho più…

Read More

Parola ai “MISTER !”

Bobby Robson “Non è affatto vero che li abbiamo sottovalutati. Sono loro che sono molto meglio di quello che pensavamo”. Jurgen Klopp “Non sono mai riuscito a fare in campo quello che il mio cervello mi diceva di fare. In pratica avevo il talento di un calciatore di Terza divisione e la mentalità di uno…

Read More

VICTOR LEGROTAGLIE: Io da qui non mi muovo

#1 Juninho Pernambucano: 77 #2 Pelé: 70 #3 Ronaldinho: 66 #3 Victor Legrotaglie: 66 #5 David Beckham: 65 #6 Diego Armando Maradona: 62 #6 Zico: 62 #8 Ronald Koeman: 60 #9 Rogerio Ceni: 59 #10 Marcelinho Carioca: 57 #10 Cristiano Ronaldo: 57 Questa è la classifica, aggiornata a settembre 2020 (fonte sisal articolo di Leonardo…

Read More

BRIAN CLOUGH, l’autostima e l’ironia

Su Brian Clough si potrebbero scrivere almeno due libri di aneddoti, frasi geniali, ironiche, polemiche … e anche qualche clamoroso abbaglio ! (vedi il suo giudizio su Jan Tomaszewski … ma questa è un’altra storia). Di sicuro è stato un fenomenale allenatore capace di cogliere con Nottingham Forest e Derby County (due “provinciali” come diremmo…

Read More

CANTONA, STRACHAN e le diverse interpretazioni

Eric Cantona arrivò in Inghilterra nel gennaio del 1991. Il Leeds stava sorprendentemente lottando per il titolo della First Division contro il Manchester United. Il suo impatto, in campo e fuori, fu enorme. Giocatore straordinario e carisma da vendere. Vinse quel campionato con il Leeds e l’anno successivo passò come tutti sanno al Manchester United…

Read More

Nii Lamptey, l’O’Rey mancato

Il genio è l’1 per cento ispirazione e il 99 per cento traspirazione. L’aforisma è di dubbia origine, qualcuno lo associa a Edison (uno che sudò molto!), qualcun altro a Ernest Hemingway. Ma non vogliamo, hic et nunc, indagare sulla primogenitura. È altro quello che ci interessa, come la lista che andrò adesso a sottoporvi.…

Read More

RAI e una mamma determinata

Rai è stato uno dei più forti calciatori brasiliani degli ultimi 20 anni del secolo scorso. Una tecnica sopraffina, eccellente visione di gioco e capacità di concludere a rete, su azione e da fermo. Al San Paolo è stato un idolo assoluto. Suoi furono i due gol che ribaltarono l’esito della sfida contro il Barcellona…

Read More

KEVIN KEEGAN: Amato ovunque, dimenticato a Liverpool

Chiamai Bill la sera stessa. Ero insieme a Reuben. Eravamo a Scunthorpe. Avevamo appena visto la squadra di casa battere per quattro reti a zero il Workington. Il nostro capo degli osservatori, Geoff Twentyman ci stava parlando da qualche settimana di un ragazzo che giocava nellp Scunthorpe. “Non credo ci sia un giocatore più forte…

Read More

RONALDO e la differenza di opinioni

Ronaldo Luis Nazario de Lima è stato senza margine di discussione uno dei più grandi attaccanti della storia del calcio moderno. Una potenza esplosiva, una tecnica sublime ed una freddezza sotto porta davvero straordinaria. Gli infortuni ne hanno purtroppo condizionato in maniera determinante una carriera superba ma che avrebbe potuto (e dovuto) essere di un…

Read More

OMAR SIVORI e un piede inutile

Omar Sivori, oltre che veloce di gamba e di cervello lo era altrettanto di linqua. Questo è il suo racconto del primo allenamento con i nuovi colori della Juventus appena arrivato dall’Argentina acquistato per una cifra astronomica dal suo River Plate. “Quando arrivai a Torino alla prima seduta di allenamento c’erano un sacco di tifosi…

Read More

BRIAN CLOUGH, MARTIN O’NEILL e una logica ferrea

Giocare sulla fascia destra del grande Nottingham Forest di Brian Clough non era esattamente una passeggiata. Martin O’Neill, numero sette di quel Forest capace di trionfare in due successive Coppe dei Campioni, aveva già avuto i suoi vivaci scontri con Clough. Una volta ad esempio alla domanda del perché il Forest attaccasse sempre a sinistra…

Read More

L’intervista: MASSIMO MORGIA

Massimo Morgia è un allenatore che, pur senza aver calcato i palcoscenici della massima serie, ha lasciato un ricordo indelebile ovunque abbia lavorato. Ha girato l’Italia dal Trentino alla Sicilia, come calciatore prima e come allenatore in seguito … sempre a testa alta, sempre mettendoci “la faccia” anche con scelte coraggiose e talvolta apparentemente impopolari.…

Read More

JIM BAXTER e la sua filosofia

Chiunque conosca Jim Baxter sa che è stato uno dei più grandi calciatori scozzesi di sempre. E probabilmente sa anche che era un “maverick” autentico … ovvero uno di quei calciatori che vivevano il calcio in maniera differente da tanti altri colleghi … proprio perché “vivere” la vita era per loro assai più importante di…

Read More

STELLAN CADENTE

Tutto cominciò con una partecipazione alle Olimpiadi. La Svezia era forte, quasi fortissima, ma che vincesse nel 1948 a Londra non era assolutamente certo. Anche se in squadra aveva talenti puri, la selezione scandinava non era tra le favorite. In ogni caso, dopo Londra 48 cominciarono tutti a temere gli svedesi, e a visionare i…

Read More

BILL SHANKLY e LA MATEMATICA

Spogliatoio del Liverpool. Si sta per giocare Liverpool vs Manchester United. Bill Shankly, il grande manager scozzese dei “Reds” sta passando in rassegna i calciatori avversari. “Ragazzi, in porta Alex Stepney. E’ poco reattivo e insicuro e ha le mani di marmellata. Non riesce a bloccare un solo pallone. Terzino destro è Shay Brennan. E’…

Read More

PAUL MC GRATH: Campione e alcolista

E’ il 27 marzo 1994. L’Aston Villa ha appena battuto il favoritissimo Manchester United nella finale di Coppa di Lega inglese. Un 3 a 1 netto ed inequivocabile, frutto di una condotta di gara intelligente ed equilibrata da parte dei “Villans”, letali in contropiede con Atkinson e Saunders e con una difesa impeccabile. Al centro…

Read More

ALI DIA, GEORGES WEAH e un allenatore … ingenuo

Se Carlos “Kaizer” Raposo, il brasiliano capace di spacciarsi per un calciatore professionista per quasi dieci stagioni consecutive, ha avuto comunque la decenza di non presentarsi mai su un campo di calcio per una partita ufficiale il nostro protagonista dell’aneddoto di oggi è riuscito a fare ancora meglio … Riuscire a giocare per quasi un…

Read More

Il “mio” Flaco Schiavi

«Tu sei assolutamente pazzo: non ce la possiamo fare».        Questa la frase con cui, ormai quattro anni fa, apostrofai il mio amigazo e socio querido Gigi, da tutti i tanos bosteros, gli italiani che hanno il Boca nel cuore, conosciuto con il soprannome di Erizo.        «Dai Gigi, sii serio:…

Read More

OMAR SIVORI e le “discussioni” tra uomini

Sul fatto che Omar Sivori sia stato uno dei più grandi numeri “10” della storia del calcio esistono pochi dubbi. E che, nonostante la statura minuta, avesse coraggio e grinta da vendere lo è altrettanto. Il racconto di oggi lo testimonia in maniera inequivocabile. “Nel Superclassico contro il Boca Juniors ci picchiavamo in campo, ci…

Read More

Benvenuti a Derry, not Londonderry

Derry e il Derry City: ricordi e ferite di una città che Irvine Welsh definisce una mosca bianca nel panorama dell’Irlanda del Nord Non parlare di calcio nordirlandese se conosci solo Best. Non parlare di Blues Brothers, se non conosci il Linfield. Non parlare di Derry City se non hai ben presente i Troubles. Già,…

Read More

Lauridsen, Maduregui e una diversa idea di “spettacolo”

Nella stagione 1981-1982 nelle file dell’Español di Barcellona arriva un centrocampista danese dai piedi buoni di nome John Lauridsen. A 22 anni ha appena fatto il suo esordio con la sua nazionale ed è considerato una eccellente promessa a livello internazionale. Allenatore del team di Barcellona è José Maria Maguregui, un basco conosciuto per il…

Read More

LE ULTIME PAROLE FAMOSE – Parte Seconda

“Penso di poter dire che Ron Atkinson sia uno dei tre migliori allenatori di tutto il calcio britannico” Doug Ellis, presidente dell’Aston Villa quindici giorni prima di licenziare “Big” Ron. “Colgo l’occasione per ricordare a tutti voi, supporter del Manchester City, che tra me e il presidente Peter Swales c’è una profonda e proficua relazione.…

Read More

MANLIO SCOPIGNO: Il genio filosofo dimenticato da tutti (o quasi …)

Il Cagliari sta vincendo di misura una importantissima partita di campionato. La tensione, come si dice in questi casi, è palpabile. In campo e sulle tribune. E anche, ovviamente sulla panchina dei sardi, dove l’allenatore Manlio Scopigno sta seguendo l’incontro con l’immancabile sigaretta fra le labbra e la sua solita, impassibile flemma. Ad un certo…

Read More

UN MANAGER GENIALE e un CALCIATORE CONFUSO …

John Lambie, scomparso nel 2018, è stato un ex-calciatore e allenatore scozzese dalla lunga carriera ai vertici del campionato scozzese. Prima come giocatore nel Falkirk e nel St Johnstone e poi soprattutto come allenatore, distinguendosi per gli eccellenti risultati ottenuti soprattutto con il Partick Thistle che prima portò a qualificarsi per l’Intertoto nella stagione 1994-1995…

Read More

IGNACIO “NACHO” TRELLES: Una leggenda sconosciuta

Probabilmente solo chi è messicano e magari è già entrato negli “anta” ha sentito parlare di Don Ignacio Trelles. Eppure stiamo parlando del più grande allenatore messicano di tutti i tempi e di colui che detiene praticamente tutti i più importanti record della storia calcistica del suo paese. “Nacho” Trelles nasce a Guadalajara nel luglio…

Read More

LEE CHAPMAN e un sogno infranto

Lee Chapman è stato uno degli attaccanti più prolifici della storia del calcio inglese degli anni ’80 primi anni ’90. Uno dei più classici esempi di “target-man” vecchio stile del calcio britannico, ormai, purtroppo, scomparsi dalla circolazione. Chapman, con oltre 200 reti all’attivo in carriera, è stato sempre un calciatore con un grande mercato nel…

Read More

HOWARD WILKINSON e un “gigante buono” (pure troppo !)

Howard Wilkinson è stato l’ultimo allenatore a vincere un titolo di Prima Divisone inglese. Accadde nell’ormai lontano 1991-1992 quando condusse il Leeds United alla conquista dell’ultimo campionato di First Division prima dell’avvento della Premier nella stagione successiva. (questa indimenticabile stagione per i “Whites” di Elland Road è raccontata qui http://www.urbone.eu/obchod/leeds-campione) Prima di approdare ad Elland…

Read More

STAN CULLIS: Che si fottano!

“Che si fottano”. Queste sono le tre parole di risposta. A pronunciarle è un giovane calciatore inglese di appena 21 anni. Sono le parole pronunciate davanti al Comitato dei 14 Selezionatori della Nazionale inglese, poche ore prima di scendere in campo in una prestigiosa partita internazionale. “Lo sai vero figliolo che a questo punto per…

Read More

Quando il PLATENSE sconfisse il MILAN

di Daniele Forcella Anche delle amichevoli possono diventare delle vere e proprie leggende, specie se si riesce a battere una squadra blasonata come il Milan! Il protagonista di questa storia è il Club Atlético Platense (CAP), una delle compagini storiche del calcio argentino, fondata nel 1905 e dai tradizionali colori marrone e bianco, quasi unici…

Read More

ROBERTO PERFUMO e un documento che cambia la storia

Roberto Perfumo è stato uno dei più grandi difensori della storia del calcio argentino. Una bandiera per il Racing Club con i quali fra i vari titoli conquistò anche la Copa Libertadores e anche quella Intercontinentale. (in una drammatica e violenta sfida con gli scozzesi del Celtic) e un leader riconosciuto per il suo carisma,…

Read More

VALDERRAMA e MICHEL: Storia di un idillio

E’ la seconda giornata di campionato della Liga 1991-1992. Di fronte, al Santiago Bernabeu, Real Madrid e Valladolid. Durante la partita ci sono diversi screzi tra i calciatori delle due squadre e uno dei protagonisti è Carlos Valderrama, talento colombiano e stella del Valladolid. Ad un certo punto del match Valderrama provoca Robert Prosinecki, il…

Read More

Ma che maglia ti metti ???

Che l’Argentina, questo meraviglioso Paese, sia fonte di contraddizioni, polemiche, passioni e contrasti è risaputo da sempre. Che il calcio ne sia lo specchio più fedele è altrettanto risaputo. Ma la storia che stiamo per raccontare è talmente particolare che qualcuno può pensare che sia solo frutto della fantasia di qualche “penna” particolarmente creativa o…

Read More

GRAEME LE SAUX: Più forte dell’ignoranza

Iniziò tutto con una battuta. Stupida, ma non diversa dalle centinaia di battute stupide che vengono “sparate” negli spogliatoi di una squadra di calcio a tutte le latitudini del globo terrestre. Ragazzi di 20 anni o poco più, sempre intenti a mostrare i muscoli, la loro virilità e mascolinità. Graeme Le Saux all’epoca ha 22…

Read More

Un arbitro … indeciso e alquanto confuso

E’ l’8 novembre del 1972. Per il Campionato Metropolitano si affrontano Huracan ed Estudiantes. La partita è tiratissima, equilibrata e, come quasi consuetudine in quegli anni magici del calcio sudamericano, decisamente combattuta. L’Huracan sta vincendo 2 a 0 ma l’Estudiantes sta producendo un grande sforzo nel tentativo di riaprire il match. Ad inizio ripresa arriva…

Read More

LE ULTIME PAROLE FAMOSE …

“Non vedo l’ora di affrontare Desailly. Gioco sempre benissimo contro i neri” Parole e musica di Hristo Stoichov prima della Finale di Coppa dei Campioni del 1994. Milan (squadra di Desailly) 4 – Barcellona (squadra di Stoichov) 0 “Veniamo da una vittoria in casa e da un pareggio fuori nel giro di quattro giorni. Abbiamo…

Read More

JUSTIN FASHANU: Io sono questo.

“Le cose al Nottingham Forest non stanno affatto andando bene. Sono qua da pochi mesi ma quello che doveva essere il trampolino definitivo verso la mia consacrazione di calciatore si sta rivelando un fallimento assoluto. Nell’estate del 1981 metà First Division era sulle mie tracce. Ho solo 20 anni e in meno di due stagioni…

Read More

MATIAS ALMEYDA e un MESSAGGIO SPECIALE

Matias Almeyda è uno degli “uomini di calcio” a cui siamo più affezionati noi del “Nostro Calcio”. Un uomo che ha ammesso le sue debolezze, che le ha combattute e vinte … e che in una “cancha” non ha mai dato meno del 110%. Matias Almeyda è anche l’uomo che ha accettato uno degli incarichi…

Read More

MARIO KEMPES: L’eroe dei due mondi

E’ il 1971. Mario ha 17 anni, gioca nelle giovanili della sua squadretta locale, il Talleres de Belle Ville. Guadagna qualche pesos come apprendista in una carpenteria ma il suo sogno è il calcio. Dicono che sia bravo, molto bravo. Il suo capo alla carpenteria conosce qualche dirigente dell’Instituto Cordoba, squadra professionistica. Un giorno viene…

Read More

La pianura degli argentini

E’ una storia irreale. Sembra finzione. Ci hanno pure fatto un film (davvero bello tra l’altro) Solo che finzione non è. E’ tutto, TRAGICOMICAMENTE vero. L’attore principale è un “certo” Mario Kempes, argentino. Avete letto bene. Non è un caso di omonimia. E’ proprio lui. Mario Kempes, eroe assoluto dei Mondiali del 1978, quelli giocati…

Read More

REINA, un fotografo e un sogno che svanisce

Uno degli aneddoti più discussi della storia del calcio è legato a quanto accadde il 15 maggio del 1974. Quella sera, allo stadio Heysel di Bruxelles, si gioca la finale della Coppa dei Campioni. Di fronte gli spagnoli dell’Atletico Madrid e i tedeschi del Bayern Monaco. Per entrambi i club è la prima finale di…

Read More

ERASMO IACOVONE: L’anima di una città intera

“Adesso pure la Roma ! Dicono che anche Gustavo Giagnoni, il mister dei giallorossi, sia interessato a me. Dopo aver ceduto Pierino Prati alla Fiorentina pare non sia contento dei suoi due attaccanti, Musiello e Casaroli. Qualche settimana fa è stata la Fiorentina stessa che pare abbia chiesto conto di me al Presidente Fico. A…

Read More

REAL MADRID vs RIJIEKA e un arbitro … imbarazzante …

Che i più grandi club europei abbiano avuto, chi più chi meno, determinati “vantaggi” da parte della classe arbitrale è tranquillamente risaputo. Soprattutto quando si tratta di giocare contro “piccoli” club dalla influenza politica e mediatica praticamente inesistenti. Quello che andiamo a raccontare oggi è uno di questi esempi che, visto proprio lo scarso “peso”…

Read More

RENE’ HOUSEMAN: Un “loco” con il cuore grande … come una casa.

Genialità e pazzia: quanto è sottile il confine ? Quante volte ce lo siamo chiesti parlando di scrittori, musicisti o pittori ? Ebbene, questa è la domanda ricorrente anche quando si parla del “Loco” Renè Houseman. A vederlo oggi ricorda tantissimo un altro genio maledetto, il grande Chet Baker … Rughe profonde che gli solcano il…

Read More

UN ARBITRO “PUGILE” e PELE’ ESPULSO (anzi no !)

E’ il 17 luglio del 1968. La Nazionale della Colombia si sta preparando per i Giochi Olimpici del Messico ormai imminenti. Viene organizzata un’amichevole di grande prestigio: a fare da “sparring partner” ai “Cafeteros” è nientemeno che il Santos di Pelé. Lo stadio “Nemesio Camacho” di Bogotà (meglio conosciuto come “El Campin”) è stipato. Sono…

Read More

Il “Sindaco” Marco Osio

Avrebbe voluto essere il nuovo Zaccarelli, quel ragazzo di tredici anni di Ancona, cresciuto nel mito del suo concittadino sbarcato quindicenne nella città della Mole per indossare, come lui, quattordici anni prima di lui, la maglia granata delle giovanili del Torino.   Con il numero 10 del Toro campione, il giovane Marco Osio ha in comune,…

Read More

Una leggenda dell’ATHLETIC BILBAO … suo malgrado …

Agustin “Piru” Gainza è stato uno dei più grandi calciatori nella storia dell’Athletic Club de Bilbao. Un’ala sinistra di grande talento. Tecnica, rapidità e abilità nel dribbling. E con un tiro capace di permettergli di realizzare 152 in 496 partite in venti anni di carriera … tutti rigorosamente nell’Athletic. Gainza fu anche, insieme al grande…

Read More

EDGARDO “El Ruso” PRATOLA: La triste historia de un guerrero

traduzione di Fernando Jorge Merindol A mi edad, 31 años, se empieza a pensar siempre más seguido a que hacer “de grande”.Al final de la carrera de jugador y a los pocos años de fútbol por jugar que quedan.   ¿Seguir dentro del mundo del fútbol? ¿Cómo entrenador? ¿Director Deportivo? ¿O tal vez trabajar en inferiores?Si no…

Read More

MANE’ GARRINCHA e la Psicologia

Il Brasile che si apprestava a disputare i campionati del Mondo di Svezia del 1958 era la squadra di una nazione che non era ancora riuscita ad assorbire la grande delusione del Mondiale di otto anni prima, quello organizzato in casa e perso nell’ultima partita contro l’Uruguay di Ghiggia, Schiaffino e Varela. Tanta era la…

Read More

Robert Prosinečki e l’oroscopo di Blažević

Avrebbe potuto dare di più. Fu questo il mio pensiero quando seppi del suo ritiro. Riesce però difficile pensare che possa aver buttato via la carriera uno che può vantarsi d’aver giocato nel Barcellona e nel Real Madrid, dopo essere stato eletto a 18 anni miglior calciatore a un Mondiale Under 20, e dopo essersi…

Read More

RUBEN SOSA e le minacce argentine

Uno dei più grandi attaccanti della storia recente del calcio uruguaiano è stato sicuramente Ruben Sosa. Attaccante veloce, dotato di ottima tecnica e con un sinistro davvero ragguardevole si è fatto apprezzare ad ogni latitudine per la sua bravura, per il suo carattere indomito e per la grande professionalità. “El Principito” dopo gli esordi con…

Read More

ARSENAL vs SHEFFIELD WEDNESDAY “La sfida infinita”

La FA CUP, il più antico trofeo della storia del calcio, è stata, almeno fino alla stagione 1990-1991, la competizione più affascinante e spettacolare dell’intero panorama calcistico. Partita secca ma in caso di parità nel primo incontro il match doveva essere ripetuto, alternando generalmente i campi di gioco tra le due squadre coinvolte, fino a…

Read More

Una maestra preoccupata e un alunno … di talento

«Figliolo i tuoi voti sono un disastro. Non c’è una sola materia dove dimostri interesse. Devi cominciare ad applicarti sul serio» «Mi spiace maestra. Ma l’unica cosa che mi piace fare è giocare a calcio» «Figliolo, bisogna che la smetti di pensare solo al calcio. Se non ti metti a studiare sul serio non arriverai…

Read More

RODION CAMATARU e lo scippo a TONI POLSTER

Il 20 Settembre del 1987 si sposava mia cugina, si giocava la seconda di campionato e il giorno dopo sarebbe stato il mio primo giorno alle scuole medie. Quel matrimonio finì tardi, mi persi 90mo minuto e dopo le otto di sera a casa di mio nonno vidi Domenica Sprint. Ricordo che vidi Baggio uccellare…

Read More

WENGER, ANELKA, OVERMARS e la torre di Babele

Uno dei più grandi allenatori della storia recente del calcio è stato sicuramente Arsene Wenger. Il francese, di cui tutti gli appassionati di calcio conoscono le imprese con l’Arsenal, prima dei trionfi con i Gunners londinesi, fu capace di portare al titolo il Monaco in Francia, grazie a calciatori come Glenn Hoddle, Mark Hateley, Patrick…

Read More

MIRKO SARIC: Muerte de un talento

«Parece que nadie lo pueda entender. Estoy mal.Estoy mal como un perro pero parece que a nadie le importa.Todos subestiman … o peor, se burlan.“¡¡Tenés 20 años pibe!! ¡¡Jugás al fútbol en uno de los equipos más grandes del país!!!¿De qué te quejás?”También escuché “tenés mucha más plata que los pibes de tu edad!!! De…

Read More

Le origini della “CHILENA”

La rovesciata volante è considerata giustamente uno dei gesti più spettacolari del calcio. Gol segnati in questo modo sono destinati ad entrare nella leggenda di questo sport. Quello di Cristiano Ronaldo contro la Juventus per citare solo uno dei più recenti ma sono tanti gli appassionati di questo sport che ricordano le prodezze di Marco…

Read More

ODD FRANTZEN: L’uomo che umiliò Hitler quattro giorni dopo Jesse Owens

Quattro giorni. Quattro giorni da un’umiliazione universale, dura da mandare giù. Quattro giorni da quella mancanza di rispetto di questo figlio di un povero contadino americano che ha osato vincere sul palcoscenico più luccicante al mondo: quello delle Olimpiadi. Un maestoso eroe entrato nella storia, con la quale questo nero, sì perché era nero, si…

Read More

CRUYFF, SANTANA e un patto tra gentiluomini

E’ il 12 dicembre del 1992. Siamo alla vigilia della finale di Coppa Intercontinentale tra i brasiliani del San Paolo e i catalani del Barcelona. Arbitro dell’incontro è il celebre fischietto argentino Juan Carlos Lostau. E’ proprio lui a raccontare quanto accadde quella sera. «Ero ancora sotto sopra per le dodici ore di differenza di…

Read More

ELIAS FIGUEROA: Più testardo del destino

“Domani ci saranno in tribuna i miei genitori. E so già che mia madre piangerà per tutti i novanta minuti della partita. Non tanto per l’occasione in se. … che comunque non è mica una cosa da tutti i giorni ! Domani infatti nel nostro campo di Valparaiso con i miei compagni della squadra Juniores…

Read More

STEVE BULL e una qualche pinta di troppo …

Steve Bull è stato per anni la bandiera del Wolverhampton accettando di giocare per questo team anche in Seconda e addirittura Terza divisione nonostante abbia sempre avuto tanti team di categoria superiore interessati al suo cartellino. Modelle di professionalità, serietà e dedizione … Steve Bull resta comunque pur sempre un calciatore britannico. E nessuno, o…

Read More

DENER: Il “Neymar” che il destino si portò via

E’ il primo maggio del 1993. Si gioca per il “Paulistao”, ovvero il campionato regionale della zona di San Paolo. Lo stadio è il “Canindé” di San Paolo dove i padroni di casa del Portuguesa ospitano il Santos. Nonostante i bianchi di Guga e Axel abbiano i favori del pronostico, i rossoverdi del Portuguesa, piccolo…

Read More

BRADY, TARDELLI e la GUINNESS.

Liam Brady è stato uno dei più grandi calciatori irlandesi di tutti i tempi. Un regista ispirato e geniale, con un sinistro magico. Dopo gli anni all’Arsenal Brady si trasferì alla riapertura delle frontiere in Italia e precisamente alla Juventus dove vinse due campionati in due stagioni … prima di venire “scaricato” per far posto…

Read More

PAUL GASCOIGNE, DUNCAN FERGUSON e la gara di flessioni

Due dei giocatori più “pazzi” nella storia recente del calcio britannico sono stati senza ombra di dubbio Paul Gascoigne e Duncan Ferguson. Pensate che per quasi due stagioni hanno giocato insieme per l’Everton F.C. ! Entrambi amatissimi dai compagni di squadra. “Gazza” per la sua simpatia e la sua imprevedibilità e “Big Dunc” per il…

Read More

KAZIMIERZ DEYNA: il calcio è la mia vita

“Non è stato affatto facile. Lo ammetto. Pensavo che la famosa frase “il calcio ha un linguaggio universale” valesse in tutto il globo terrestre. E forse è così. Di sicuro però non in Inghilterra. Del calcio inglese obiettivamente conoscevo poco o nulla. Si certo, con la mia Nazionale li eliminammo nelle qualificazioni per i Mondiali…

Read More

La leggenda dei Boys in Green nacque grazie ad uno scozzese

Durante le qualificazioni alla fase finale dei campionati europei del 1988, il 14 ottobre 1987 l’Irlanda sconfisse 2-0 la Bulgaria a Dublino, superandola in classifica con undici punti contro dieci, ma con una partita giocata in più. I bulgari mantenevano una migliore differenza reti e avrebbero giocato la loro ultima partita in casa. Contro la…

Read More

DUNCAN FERGUSON e il pianto di ALESSANDRO PISTONE

Duncan Ferguson non era temibile solo per gli avversari. Racconta Kieron Dyer, l’ex Nazionale Inglese e compagno di squadra di Ferguson al Newcastle, che durante un allenamento Ferguson più volte si era lamentato del compagno di squadra Alessandro Pistone, reo di non servirlo a dovere. All’ennesimo rimbrotto di Dunc, Pistone decide di rispondere in maniera…

Read More

WILLIE YOUNG e la danza classica

Uno dei team più popolari della storia recente del calcio britannico fu senz’altro l’Arsenal di fine anni ’70. Squadra composta da giocatori di talento (Liam Brady, Graham Rix, David O’Leary, Frank Stapleton e Pat Jennings) di corsa e di grinta (Brian Talbot, Pat Rice, David Price e Alan Sunderlan) e con un pizzico di follia …

Read More

LO SCUDETTO DIMENTICATO (?) del 42° CORPO dei VIGILI DEL FUOCO DI LA SPEZIA

Vittorio Pozzo inclinò la testa, quasi a voler indirizzare verso la porta la staffilata della disperazione di Valentino Mazzola: traversa. Pozzo irrigidì la mascella, guardò l’arbitro e si rese conto che era finita. Voltò le spalle al campo e quasi non sentì il triplice fischio. Il Torino aveva perso la partita e lo scudetto del…

Read More

DUNCAN FERGUSON e due ladri non “esperti” di calcio

Oggi siede sulla panchina dell’Everton a fianco di Carlo Ancelotti ma un tempo Duncan Ferguson non solo era l’idolo assoluto del Goodison Park, ma uno dei calciatori più temuti per la sua bravura nel gioco aereo, la sua aggressività e la sua assoluta mancanza di timore per qualunque tipo di scontro fisico. Nel 2001 due…

Read More

ROBERTO BATATA: La leggenda del numero “7”

La sensazione che abbiamo tutti quanti al Club è la stessa: non siamo mai stati così forti. Non è questione di superbia o di una esagerata autostima. E’ il campo a dircelo. Pochi mesi fa, nel dicembre dello scorso anno, siamo arrivati in finale del Brasileirao. Per il secondo anno di fila. L’anno prima perdemmo…

Read More

OSCAR RUGGERI E IL REAL MADRID

Uno dei personaggi più divertenti, popolari e richiesti da tutte le tv del Sudamerica è sicuramente Oscar Ruggeri. Campione del mondo con l’Argentina nel 1986 e vincitore di parecchi trofei con diverse squadre di club, Ruggeri è oggi, alla soglia dei sessant’anni, un autentico intrattenitore. La simpatia e l’assoluta franchezza con cui racconta aneddoti ed…

Read More

SEBASTIAN “EL LOCO” ABREU: Vagabondo che son io …

E’ l’estate del 1993. Siamo a Montevideo. La squadra di pallacanestro Under-16 dell’Uruguay si sta preparando per gli imminenti giochi Sudamericani che si disputeranno in Bolivia. Allenatori e dirigenti del team lasciano un paio d’ore di libertà ai ragazzi dopo la cena, fino alle 10 di sera. A fianco dell’albergo che li ospita c’è un…

Read More

SEBASTIAN ABREU: “Un Loco da Guinness dei primati”

E’ il 20 settembre 2020. Il Boston River di Sebastian Abreu è in trasferta sul campo del Danubio, una delle grandi storiche del calcio uruguaiano ma attualmente invischiato nelle zone basse della classifica della Primera Division dell’Uruguay. Una doppietta di Santiago Palva ha permesso al Danubio di portarsi sul due a zero e a mezz’ora…

Read More

ROBIN FRIDAY e un arbitro … poco aggiornato

Robin Friday è il “mavericks” per eccellenza del calcio inglese. Un giocatore completamente fuori dagli schemi con una storia personale incredibile e un talento calcistico davvero con pochi eguali in quei “favolosi anni ‘70” del calcio britannico. Pur non avendo mai giocato in First Division e avere di fatto lasciato il calcio a soli 25…

Read More

DRAGAN MANCE: Settembre

 “Pare che tutto nella mia vita accada a settembre. Tanto per cominciare è il mese in cui sono nato. A Zemun, a due passi da Belgrado. A settembre ho fatto il mio esordio nel calcio professionistico. E’ stato con la squadra della mia città, il Galenika Zemun. Avevo appena compiuto 17 anni. Sempre a settembre,…

Read More

MICK HARFORD e quelli “duri” per davvero

Esiste un’infinita bibliografia di “duri” più o meno legittimi del mondo del calcio. Ogni nazione ne ha almeno 4 o 5 da proporre come i più “tosti”, con discussioni spesso infinite su chi sia davvero più cazzuto degli altri. Su uno di questi in Gran Bretagna sono praticamente tutti d’accordo. Non è un nome conosciutissimo…

Read More

BRANISLAV “BRANKO” ZEBEC: Un genio sconosciuto.

“Eravamo tutti perfettamente a conoscenza dei suoi problemi. Non erano un segreto ormai da anni. La sua dipendenza dagli alcolici era un fatto conclamato da tempo. Già dieci anni fa quando trasformò i nostri grandi rivali del Bayern Monaco da squadra competitiva e spettacolare ma disorganizzata ad un team invece capace di vincere Bundesliga e…

Read More

Bill Shankly: l’uomo che invento’ il Liverpool football club

Uno degli uomini più amati e carismatici nella storia del calcio è stato sicuramente Bill Shankly. L’uomo che di fatto inventò il LIVERPOOL FOOTBALL CLUB portandolo dalle zone basse della Second Division ai vertici del calcio inglese ed europeo e gettando le basi anche per i trionfi ottenuti in seguito dal suo ex-braccio destro Bob…

Read More

La Hazaña de la Plata. Il Prete che ammutolì il Jorge Luis Hirschi

Il 1968 è universalmente indicato come l’anno della contestazione, l’anno della rivolte nelle scuole e nelle università, con i giovani di tutto il mondo desiderosi e smaniosi di cambiare in meglio il mondo. Nel mondo del calcio sudamericano, il 1968 sarà ricordato come l’anno dell’ascesa dell’Estudiantes, squadra fondata nel 1905 da alcuni studenti. Bene, questa…

Read More

Bilardo, Troglio e un cactus

Siamo alla vigilia dei Mondiali di calcio del 1990, quelli delle “notti magiche” italiane. Carlos Bilardo, selezionatore dell’Argentina campione in carica, è in Italia per incontrare i tanti calciatori argentini che in quel periodo militano in squadre di club del nostro Paese. Ci sono Sensini a Balbo all’Udinese, c’è Dezotti nella Cremonese, c’è Caniggia all’Atalanta…

Read More

JIMMY JOHNSTONE: “Jinky per sempre”

“Beh, non è andata poi così male. A quei tempi ci sembrava la cosa più naturale del mondo. Entrare su un terreno di gioco e battere tutti quelli che ci trovavamo di fronte. E’ andata così per parecchi anni. Che si trattasse dell’Aberdeen, del Dunfermline o dei nostri grandi rivali dei Rangers su da noi…

Read More

IL CALCIO SALVA LA VITA: Javier Zanetti e un solerte poliziotto polacco

E’ una frase che a noi del “nostro calcio” piace parecchio perché fedeli al celeberrimo detto di Bill Shankly siamo profondamente convinti che il calcio sia davvero molto di più di un “gioco”. Per cui, se già in partenza questa frase non ci pare assolutamente esagerata … dopo questo racconto probabilmente se ne convinceranno in…

Read More

Allenatore per dieci minuti interi!

Quello che accadde a Leroy Rosenior, ex-buon attaccante di Fulham e West Ham e QPR, è davvero qualcosa che neppure i nostri vari Preziosi, Cellino e Zamparini sono mai riusciti a fare. Nel maggio del 2007 Leroy Rosenior viene presentato come nuovo manager del Torquay United, squadra che aveva allenato per quattro stagioni consecutive tra…

Read More

Gigi Meroni e il calcio poetico degli anni Sessanta

La strada se lo portò via all’improvviso, una domenica di metà ottobre. Come si era portato via, dodici anni prima, una domenica di fine settembre, James Dean, l’idolo della “gioventù bruciata”, dei “ribelli senza un motivo”. Di ribelle, Gigi Meroni da Como, aveva solo i capelli lunghi e il vezzo di portare una gallina al…

Read More

RONALDO “IL FENOMENO” – Di tutto un po’

Per molti è stato l’attaccante più forte del calcio moderno. Aveva semplicemente TUTTO. Potenza, tecnica e velocità. Come disse qualcuno “Riesce a fare ai 100 all’ora quello che gli altri non riescono a fare a 10”. Di certo un fisico potente ma al tempo stesso “delicato” ne ha condizionato il rendimento per buona parte della…

Read More

Campo principale Villa Torlonia

La voce narrante dell’Istituto Luce annuncia il tema del documento filmato: “L’arrivo del ministro degli Esteri di Francia”. Segue il commento solenne alle immagini del cinegiornale: “Il Duce e Laval, tra uno stuolo di personalità politiche e diplomatiche, escono dalla Stazione, fatti segno alle vibranti manifestazioni della folla”. È il 4 gennaio del 1935, venerdì.…

Read More

Una “HAT-TRICK” da guinness dei primati

Parliamo ancora una volta di “triplette” (o hat-trick visto che stiamo per andare in Inghilterra). Protagonista ancora una volta un difensore centrale. Stavolta raccontiamo la storia di Alvin Martin, il roccioso difensore del West Ham e della Nazionale Inglese degli anni ’80. E’ il 21 aprile del 1986. Gli “Hammers” londinesi stanno giocando una stagione…

Read More

Il primo OLD FIRM

A Glasgow il fiume Kelvin è certamente meno conosciuto del più maestoso Clyde, dove confluisce, ma nel 1888 conobbe un momento di gloria. Lungo le sue sponde, nei pressi del Kelvingrove Park, fu costruita la “città provvisoria” (oggi parleremmo di padiglioni) che ospitò l’expo di quell’anno. Un’opera grandiosa, progettata dall’architetto Joseph Paxton, lo stesso che…

Read More

LAURIE CUNNINGHAM: La freccia nera

Che un calciatore del Real Madrid riceva una ovazione al Nou Camp di Barcellona non è esattamente un cosa frequente. Anzi. Qualche timido applauso per qualche grande giocata di Zidane, di Raul, di Ronaldo (il fenomeno) di Redondo o prima ancora di Netzer o di Juanito può esserci scappato … ma una ovazione mai. E’…

Read More

Jack Charlton, il Papa e Packie Bonner

Siamo nel giugno del 1990. La Nazionale irlandese ha sconfitto qualche giorno prima la Romania ai calci di rigore ed ora ad attendere Mc Grath e compagni c’è la Nazionale italiana di Azelio Vicini. Jack Charlton, allenatore degli inglesi durante il torneo si è lasciato scappare una promessa “importante” alla squadra. “Ragazzi, se entriamo nelle…

Read More

Barbados – Grenada 1994. I minuti più assurdi e grotteschi della Storia del Calcio

Credo che nessuno riuscirà a togliermi dalla testa che, a voler cercare di sbrogliare la matassa dell’assurdità pensata e posta in essere nella partita giocata il 27 gennaio 1994 al Barbados National Stadium di Saint Michael tra Barbados e Grenada, forse si arriverebbe a tre indizi, Milan, Malines e Atlético Nacional de Medellín, che potrebbero…

Read More

Bilardo, Branco e una bottiglia “strana”

Carlos Bilardo è stato uno dei grandi del calcio argentino. Giocatore fondamentale nell’Estudiantes di Zubeldia degli anni ’60 e in seguito il secondo (e al momento ultimo) allenatore in grado di portare l’Argentina sul tetto del mondo calcistico. Non è però sempre stato un esempio di correttezza e di etica sportiva. L’Estudiantes in cui militava…

Read More

Perchè ci sono “Rimonte” e rimonte…

Nel calcio ci sono poche cose emozionanti come le grandi rimonte. Vedere la propria squadra sotto di due o più reti e ribaltare poi il risultato è qualcosa destinato a rimanere nella memoria di un tifoso per sempre. Sono innumerevoli le partite entrate nella leggenda di questo sport per imprese del genere. Dubito che ci…

Read More

LOKO e l’unico PSG europeo: FAVET NEPTUNUS EUNTI

“Non mi è parso trascendentale, quelli che già abbiamo sono di sicuro meglio”. A Leverkusen, in un martedì di febbraio del 1995, Nedo Sonetti, dopo che il Bayer ha strapazzato 5-1 il Nantes, boccia così il capocannoniere della Ligue 1. Ha l’11 sulle spalle, sottili dreadlock in testa e arriva da 6 gol nelle ultime…

Read More

Ferguson, Cantona e il carisma

Sul grande carisma di Eric Cantona ci sono pochi dubbi. Uomo di grande cultura, con interessi di diversa natura che ne hanno sempre fatto un calciatore sui generis. Ma che questa sua spiccata personalità sia riuscita in qualche modo ad influenzare e per certi versi ad imporsi ad un uomo dello spessore di Sir Alex…

Read More

Alex James, il mago di Wembley e il primo grande numero 10 del calcio

10-9-11-7-8-1-2-3-6-4-5. Da bambino, da ragazzino e da adolescente memorizzavo le formazioni in questo modo, partendo dal 10, dal più carismatico, per finire al povero 5, l’uomo adibito ad annullarsi per annullare il centrattacco avversario. Tu non giochi, ma neanche lui deve giocare. Era questo il mantra che sentivo dire dai miei allenatori allo stopper della…

Read More

… Male che vada arriveremo secondi …

Quanti tifosi sognano per la propria squadra un piazzamento ai primi due posti della classifica del proprio campionato ? Diremmo praticamente tutti, tranne poche, pochissime eccezioni. Ebbene, esiste un campionato dove questa speranza è un’assoluta certezza. Il campionato delle Isole Scilly, appartenenti al Regno Unito e affiliato alla Federazione Inglese è infatti composto da un…

Read More

Novembre ‘76

Ricordo che il 4 novembre era ancora festa nazionale, ricordo la 127 beige di mio nonno targata R, ricordo che facevo la prima elementare e che il campionato era iniziato soltanto in ottobre. La mia Rometta era quella del primo Nils Liedholm e dell’ultimo Pierino Prati: poca cosa rispetto al Toro campione in carica e…

Read More

Jim Baxter e Don Revie

Jim Baxter, a nord del Vallo di Adriano, è considerato da molti il più grande calciatore della storia del calcio scozzese. Probabilmente non come rendimento complessivo. Ma di sicuro come talento puro. Un sinistro con cui faceva tutto quello che voleva. Lanci di 40-50 metri sui piedi dei compagni, cross al bacio per gli attaccanti,…

Read More

Cile-URSS del 1973, la partita più surreale di sempre

Quando la Politica interviene nello Sport, spesso e volentieri lo fa a gamba tesa, senza tenere in considerazioni i codici non scritti che guidano gli sportivi, ma ricorrendo a cavilli formali e giuridici. Se lo sport ha avuto spesso il merito di avviare avvicinamenti e disgeli tra Stati, vale la pena di ricordare a mo’…

Read More

Una dentiera e un fischietto

Una delle storie più bizzarre e divertenti arriva dalla Seconda Divisione del campionato danese. L’Ebeltoft ospita sul suo terreno il Norager. E’ una partita equilibrata e spettacolare. Il Norager sta vincendo per quattro reti a tre quando siamo ormai nella battute conclusive dell’incontro. L’Ebeltoft è tutto riversato in attacco alla ricerca del gol del pareggio.…

Read More

PAUL GASCOIGNE e BOBBY ROBSON

Uno degli speciali più belli realizzati da Netflix è senza dubbio quello dedicato al grande Bobby Robson, l’allenatore inglese capace di vincere trofei praticamente in ogni paese d’Europa, di portare il “piccolo” Ipswich Town a conquistare una Coppa UEFA e di arrivare con la Nazionale inglese fino alla semifinale del Campionato del Mondo del 1990,…

Read More

PARMA vs REGGIANA “4 maggio 1986”

Ho sempre pensato che nel parmigiano-tipo di oggi si mescolino due filoni opposti ma convergenti: da un lato quella tendenza al complesso di superiorità che deriva dai fasti di Maria Luigia, dalla cultura della capitale che si diffuse nella prima metà dell’800. Dall’altro la riottosità e il ribellismo iconicamente espressi dagli Arditi del Popolo di…

Read More

“DI QUA O DI LA’ PER ME NON FA DIFFERENZA”. La storica quaterna di CHRIS NICHOLL

Segnare 4 reti in una partita non è un impresa da poco. Soprattutto quando il livello è quello della First Division inglese. Impresa ancora più significativa se a compierla è un umile difensore centrale. Chris Nicholl è un giocatore nord-irlandese che nella stagione 1975-1976 militava nell’Aston Villa, il famoso team di Birmingham che qualche anno…

Read More

CARLOS CASZELY: Coerenza e coraggio

“Siamo arrivati qua come nessuno c’era mai arrivato prima d’ora. Ci siamo qualificati per giocare questo Campionato del Mondo battendo … nessuno ! Proprio così. L’’URSS, dopo il pareggio a Mosca della partita di spareggio dell’andata, si è rifiutato di venire in Cile a giocare la partita di ritorno da noi, nel novembre del 1973.…

Read More

SOUTHAMPTON, PORTSMOUTH e … UNA RAGAZZINA SVEGLIA

Le rivalità calcistiche, in Gran Bretagna, sono da sempre sentitissime. Per ogni squadra del cuore ne esiste un’altra da “odiare” profondamente. E’ di solito quella il cui risultato si guarda per “secondo” dopo una giornata calcistica. La delusione per una sconfitta del nostro amato club può essere parzialmente assorbita da una della squadra rivale e…

Read More

EL MAGICO GONZALEZ: La felicità prima dell’ambizione

Il Barcellona di Diego Armando Maradona e del “Flaco” Menotti sta disputando una tournèe di fine stagione negli Stati Uniti. E’ notte fonda quando nell’albergo che ospita la squadra catalana scatta l’allarme antincendio. Nel giro di pochissimi istanti tutti sono fuori dalle loro camere e si ritrovano nella hall dell’albergo. Tutti tranne uno. Jorge Alberto…

Read More

IL CANE CHE SALVO’ UNA SQUADRA DALLA RETROCESSIONE

E’ il 9 maggio 1987. Si gioca l’ultima partita del campionato inglese di Quarta Divisione, l’ultima del calcio professionistico della Football Association. Non è una giornata “normale”. Fino alla stagione precedente dalla Quarta Divisione inglese non retrocedeva nessuno. Anche se arrivavi all’ultimo posto tra le 92 squadre professionistiche inglesi. A meno di disastri finanziari le…

Read More

DIXIE DEAN: Mai più nessuno come lui

“Non mi importa nulla di quello che dicono i medici. Loro mica hanno giocato a calcio. Loro mica lo sanno cosa vuol dire avere corso sul prato del Goodison Park. Loro mica lo sanno cosa vuol dire avere fatto centinaia di gol con la maglia dell’Everton Football Club. Io invece tutte queste cose le so…

Read More

GEORGE BEST, FERENC PUSKAS e DEI RAGAZZINI SFRONTATI

“Eravamo in Austrialia ad un campo estivo organizzato per i ragazzi più promettenti del calcio di quel Paese. Insieme a me c’erano Denis Law e Ferenc Puskas” è il racconto George Best di quella esperienza “Down Under”. “Appena iniziammo a giocare con i ragazzi ci accorgemmo che alcuni di loro avevano iniziato a prendersi gioco…

Read More

Bertie Felstead danzava felice nella Terra di Nessuno

Bertie Felstead, soldato e calciatore, è morto nel 2001 mentre andava per i 107 anni. Se chiedete di Bertie Felstead a un generale rimarrete delusi, perché nessuno parlerà di lui, né si potrà dar loro torto, non essendo il nostro un sagace e geniale stratega come, tanto per fare alcuni nomi, Eugenio di Savoia, Niceforo…

Read More

MARIO ZAGALLO e la scaramanzia

Mario Zagallo, la grande ala sinistra del Brasile campione del mondo nel 1958 e nel 1962 e poi sulla panchina dei “verdeoro” nel 1970, che oltre per le sue grandi doti di calciatore prima e di tecnico poi era anche conosciuto per la sua quasi ossessiva scaramanzia. Nel 1994, con Carlos Alberto Parreira allenatore ai…

Read More

GERD MULLER: Dal tetto del mondo a depressione e alcolismo

“Non so davvero come tutti gli altri ci siano riusciti. Molti di loro sono rimasti nel calcio, come allenatori, dirigenti, procuratori. Altri hanno cambiato radicalmente campo di interesse. Qualcuno è entrato in affari, rilevando o avviando un’attività. Quel matto di Sepp Majer ha perfino lavorato per un po’ in un circo! Insomma, in un modo…

Read More

ABDON PORTE: anche questo è morire d’amore

E’ una storia “vecchia” di un secolo. Che a qualcuno potrà anche far sorridere … talmente anacronistica e folle. Invece, a mio parere, è una meravigliosa e triste storia d’amore. E’ il 4 marzo del 1918. Il Nacional di Montevideo ha da poco concluso l’incontro di campionato con il Charley vincendolo per 3 reti ad…

Read More

MARCELO “El Muñeco” GALLARDO: Il migliore di tutti.

Il 18 maggio del 2014 si conclude il “Torneo Final” del campionato argentino. A vincerlo è il River Plate, allenato da Ramon Diaz, autentica gloria prima in campo e poi sulla panchina dei “Millionarios”. Una settimana dopo il River Plate si consacra “Campione d’Argentina” battendo per una rete a zero il San Lorenzo, squadra vincitrice…

Read More

BELFAST CHILD

Il verde e l’azzurro abbracciano la baia di Belfast. Da un lato il profilo delle colline tanto care a Jonathan Swift, dall’altro le gigantesche gru dei cantieri navali che partorirono il Titanic e, sullo sfondo, l’argento vivo del Canale del Nord. È venerdì, giorno di paga, ma quando scende la sera c’è sempre poca gente…

Read More

GIANLUCA SIGNORINI: IL CAPITANO

4

E poi, ad Angelo tornò in mente una leggera sera di maggio, nella quale lui, il Capitano, era tornato a salutarli, ormai allo stremo, attorniato da tutti i suoi amici, in uno stadio che sembrava una chiesa. Era costretto su una sedia a rotelle, e non poteva più comunicare, se non con gli occhi, quegli…

Read More