Facebook
Twitter
Rss
Youtube
Mina D’Ippolito. La storia del Futsal ...   1) Ciao Mina, grazie per la tua disponibilità. ... - 06 Mar 2015
Pronostici sulla Serie A Oggi in assenza della Premier League passiamo all'analisi delle ... - 14 Feb 2015
Pronostici sulla Premier League TOTTENHAM - ARSENAL   Derby londinese che ha tutta ... - 07 Feb 2015
Pronostici sulla Serie A   Oggi la Premier League è ferma causa FA Cup, quindi ... - 24 Gen 2015
Pronostici sulla Premier League Anticipi della 22esima giornata di Premier LeagueASTON VILLA ... - 17 Gen 2015
Manuel Neuer, ovvero l'elogio della ...     Un vecchio adagio dice che chi ama il calcio ma ... - 13 Gen 2015

Milan

Quest’anno al squadra di Allegri  parte con un Balotelli in più! Il legame sentimentale sorto tra il Milan e Kakà è tale da riportarlo a San Siro dove tutti i tifosi rossoneri ancora ricordano le sue gesta. Per volere di mister Allegri ,Galliani prende Matri dalla Juve con i soldi ottenuti grazie alla cessione di Boateng. Si registra anche uno scambio Birsa-Antonelli e la cessione di Cassano al Parma. Il proseguo del campionato ci dirà se le strategie di mercato della dirigenza rossonera abbiano sortito gli effetti sperati.

Trentottesima Giornata
“Milan.png"

Milan

2-1

Sassuolo

        2' Muntari

        27' De Jong

 

 

         90' Zaza

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 

È l'ultimo giro di lancette, l'ultima giornata di campionato. Il Milan si presenta a San Siro con una nuova faccia: addosso ha le magliette della prossima stagione, in campo ha un modulo che si avvicina molto all'albero di Natale con il brutto (Muntari), il lento (Monto) e il cattivo (De Jong) che proteggono la difesa, mentre dietro Pazzini ci sono i soliti Kakà e Taarabt.

I rossoneri devono vincere per non perdere la faccia davanti ai propri tifosi, per chiudere con una vittoria almeno l'ultima partita di campionato, nella speranza che dal Tardini e dal Franchi arrivino buone notizie. Come sempre è accaduto nelle ultime giornate il cuore e le gambe sono a San Siro, la testa è sulle gradinate di altri stadi.

 

 

 

Trentasettesima Giornata
“Atalanta.png"

Atalanta

2-1

Milan

      96' Brienza

      68' Denis

 

 

51' Bellini (aut)

 

 

 




 

 

 

 

 

 

 

I PALI E BRIENZA FERMANO IL MILAN

 
Due notizie:
 
é tornato il Faraone dopo 6 mesi e il Milan, con ogni probabilità, non farà le Coppe nella stagione 2014-2015.
Una prodezza di Brienza al sesto minuto di recupero del secondo tempo regala il successo in rimonta all'Atalanta sul Milan.
 
I rossoneri, che ospiteranno il Sassuolo all'ultima giornata, a questo punto sono praticamente fuori dall'Europa League.
Dipendono dal risultato di Torino-Parma, e dall'ultima giornata dei granata a Firenze. Se il Torino batterà il Parma questo pomeriggio, raggiungerà Inter e Fiorentina nella prossima Europa League.

 

Trentaseiesima Giornata
“Milan.png"

Milan

1-0

Inter

      65' De Jong

 

 

 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

Una città, due squadre, tre colori, 22 giocatori in campo, più di 80mila spettatori sugli spalti e milioni di tifosi sparsi in giro per il mondo.

Milan-Inter non è una semplice partita di calcio, non è solo un duplice scontro nel campionato di Serie A, ma è molto di più. Ogni volta che queste due squadre si incontrano tutti gli orologi di Milano si fermano per 90 minuti, i secondi scorrono lentamente al contrario delle palpitazioni che non conoscono rallentamenti. Per anni questa stracittadina ha segnato i destini di entrambe le squadre, preannunciando vittorie di trofei in Italia e in Europa, registrando record che entrambe le tifoserie sbandierano al momento opportuno per rimarcare una differenza, che in realtà, non esiste nemmeno più sulla carta. "Vi ricordate la figuraccia che avete fatto con quello storico 6-0?", "e perchè il 4-0 dell'era Mourinho ve lo siete già dimenticati?". Record di altri tempi, calcio d'altri tempi, si potrebbe dire. In questa stagione il derby vale soltanto un'Europa di serie B, con molta nostalgia nel cuore di chi ha potuto vivere quella gloriosa annata 1962-'63, quando Milano divenne la capitale del calcio europeo. Oggi non ci sono né gli Herrera in grado di vincere uno scudetto, né i Rocco capaci di trionfare in Europa. Ci hanno provato Ancelotti e Mancini nel 2006-'07, ma erano entrambi alla fine di un ciclo. Milano non sarebbe durata a lungo. Adesso ci si deve accontentare di abitare nella lontana periferia del calcio europeo, cioè spagnolo.

 

 

 

Trentacinquesima Giornata
“Roma.png"

Roma

2-0

Milan

    65’ Gervinho

   43' Pjanic

 

 

 

 

 

 

 





 

 

 

 

All’Olimpico di Roma va di scena il primo anticipo valido per la trentacinquesima giornata del campionato di Serie A, ad affrontarsi Roma e Milan. Entrambe le squadre sono reduci da un ottimo periodo di forma: il Milan viene da cinque successi consecutivi, i giallorossi addirittura da otto. Due squadre in ottima forma che giocano per traguardi completamente diversi: mentre i giallorossi, conquistata matematicamente la qualificazione in Champions League, tengono ancora acceso un lumicino di speranza tricolore, i rossoneri sono alla disperata ricerca di punti, per tentare di guadagnare l’accesso alla prossima Uefa Europa League, traguardo che renderebbe meno amara una stagione molto al di sotto delle aspettative iniziali. Il tecnico Rudi Garcia, sebbene il secondo posto sia in cassaforte, ha lasciato intendere in settimana che non saranno ammessi cali di tensione, la matematica ancora non ha condannato definitivamente i giallorossi e, se la Juve vorrà riconfermarsi campione dovrà sicuramente sudare. La settimana dei rossoneri e di Clarence Seedorf è stata caratterizzata dalle voci su un possibile cambio societario e sul tormentone che riguarda la riconferma o meno del tecnico olandese in vista della prossima stagione. Rudi Garcia, costretto ancora a fare a meno degli assenti di lungo corso (Benatia, Balzaretti, Strootman) si affida agli stessi undici che hanno conquistato i tre punti al Franchi di Firenze: davanti a De Sanctis piena fiducia al quartetto difensivo carioca composto da Maicon, Toloi, Castan e Dodò; a centrocampo confermato il terzetto titolare con De Rossi, Pjanic e Nainggolan; in attacco Totti affiancato da Gervinho e Ljajic. Mister Seedorf costretto a fare a meno dello squalificato De Jong, opta per una mediana formata da Muntari e Montolivo, con i “classici” tre trequartisti Honda Taraabt e Kakà a supportare l’unica punta Balotelli. In difesa, davanti ad Abbiati, piena fiducia a Bonera e al grande ex Mexes, con Costant e Rami sulle fasce. 

 

InizioPrec12345SuccFine
Pagina 1 di 5

Facebook
Twitter
Rss
Youtube

Seguici su Facebook

Ultimi Tweets


NostroCalcioIT RT @MatteDj23: @MinoRaiola per me una 4 formaggi, grazie 🍕
NostroCalcioIT Pronostici sulla Premier League..Scritto dal nostro amico Giuseppe Staniscia http://t.co/o0QFquhGTX
NostroCalcioIT Top Five Questions: Gianluca Isgro’, the recordman! Scritto dal nostro amico Massimo Rappa http://t.co/S5cSjKbmoq

Calendario articoli

Torna su